Una scultura che parla di scenografia

Côté cour / Côté jardin di Eva Jospin al Teatro Valli fino al 14 dicembre 2021

“Da una parte la città, il palazzo, la legge, il mondo costruito e organizzato e dall’altra la parte più selvaggia delle emozioni ma anche del mondo naturale”. Così Eva Jospin crea con l’opera Côté cour / Côté jardin un ponte fra arte contemporanea e scenografia teatrale, ricorrendo ad un immaginario naturale, legato alla foresta. Questo diventa per l’artista un luogo di ricerca e conoscenza nel quale perdersi, ma anche ritrovarsi.

In questo breve video viene mostrata una parte del paziente processo realizzativo dell’opera, il ritaglio e l’assemblaggio dei materiali poveri che diventano un’installazione imponente ed elegante.

L’opera fa parte del Progetto Speciale 2020 del Reggio Parma Festival, ed è stata commissionata dal Festival Aperto / Fondazione I Teatri di Reggio Emilia e dal Reggio Parma Festival.

Per ulteriori informazioni consultare il sito di Fondazione I Teatri di Reggio Emilia.

Una scultura che parla di scenografia
Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi