Torna il Festival Aperto di Reggio Emilia

Trenta tra concerti, performance, coreografie, installazioni, spettacoli, multimedia: dal 18 settembre al 24 novembre, con Dimitris Papaioannou, Peeping Tom, i solisti della Mahler Chamber Orchestra, il duo pianistico Katia e Marielle Labèque e molti altri.

30 spettacoli, 43 repliche complessive, 11 produzioni e coproduzioni, 8 fra prime assolute e italiane. Ecco i numeri del Festival Aperto edizione 2021 di Reggio Emilia in programma dal 18 settembre al 24 novembre. Il Festival è a cura della Fondazione I Teatri con il Reggio Parma Festival.

Un calendario ricco di eventi che vedrà la partecipazione di artisti e compagnie nazionali e internazionali.

Il tema di questa edizione sarà “Principio Speranza” e verrà raccontato attraverso concerti, opere, performance, coreografie, installazioni, spettacoli, multimedia per interrogarsi su una contemporaneità che non può che nutrirsi del “principio speranza”.

Un modo per evocare la filosofia di Ernst Bloch, che incarna quella continua tensione verso il futuro – insufficiente e necessaria insieme – che ci restituisce ogni volta la direzione e il senso del nostro agire.

Teatro Valli, Ariosto, Cavallerizza, Collezione Maramotti, Chiostri di San Pietro, Piazza Martiri del 7 luglio i luoghi che accoglieranno gli artisti.

Intero programma e informazioni: www.iteatri.re.it e su www.reggioparmafestival.it

Torna il Festival Aperto di Reggio Emilia
Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi