Gradus. Giornate d’autore

Drammaturgia europea oggi
26-30 novembre 2024
Parma, Teatro Due

Accanto al percorso dedicato ai giovani artisti, Reggio Parma Festival propone, nel tardo autunno, la seconda linea progettuale di Gradus, aperta al pubblico, a cui offrire momenti di approfondimento, riflessione, incontro. Nasce così "Giornate d’autore", una settimana dedicata alla nuova drammaturgia europea, investigata lungo i mille rivoli che ne determinano la complessità: il rapporto con la scena, l’input dei sistemi produttivi, il dialogo con l’editoria e con la critica, la relazione con le forme tradizionali e la multimedialità (parola e musica, parola e danza, parola e cinema, parola muta etc.), le possibilità formative e didattiche. Un’occasione per porre l’attenzione su teoria e prassi del dramma, accompagnato da incursioni artistiche a cura di un gruppo di attrici e attori plurilingue.

Con la collaborazione scientifica di Florian Borchmeyer, saranno presentate esposizioni, letture di testi da nuove drammaturgie in lingua originale e in italiano, tavole rotonde, convegni e dibattiti con autrici e autori italiano ed europei.
Gli atti delle sessioni teoriche saranno raccolti in una pubblicazione all’interno della collana Quaderni RPF:.

“Il confronto tra tematiche, strutture formali e differenti modelli di teatro che autori di generazioni e lingue diverse potranno restituire nel corso di Gradus. Giornate d’Autore ci sembra anche un modo per ribadire la potenza che una civiltà pluridentitaria come quella europea sembra purtroppo dimenticare,” dichiara Paola Donati, Direttrice Fondazione Teatro Due.