PROGRAMMA 2021

TEATRO
DANZA
OPERA
MUSICA
CINEMA
ARTI VISIVE
INCONTRI

2310

Katia e Marielle Labèque

50° Igor Stravinskij

  • Claude Debussy, Six Épigraphes Antiques, per due pianoforti (1914)
  • Igor Stravinskij, La sagra della Primavera, per due pianoforti (1913)
  • Philip Glass, Four Movements, per due pianoforti (2008)

Stravinskij è un compositore inimitabile, ciò che non ha impedito a più generazioni di (tentare di) imitarlo. Osannato in vita eppure mai adagiato sul successo, russo eppure cosmopolita, classico eppure anticlassico: contraddizioni e genio incarnati in uno fra i tre o quattro compositori più influenti del XX secolo. A 50 anni dalla scomparsa, egli è il protagonista di due concerti in condivisione fra Festival Aperto e Stagione dei Concerti della Fondazione I Teatri.

Il Duo Labèque si misura con il lavoro più scandaloso (dapprima) e più acclamato (dappoi) dell’intera produzione di Stravinskij. La sagra della primavera è l’evento originario, l’innesco scatenante, simbolo della fama mondiale e soprattutto del ruolo storico, culturale, e persino di costume, ricoperto dal compositore.

Visita la pagina dell’evento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi